Robert Doisneau-Pescatore d’immagini

Attraverso una selezione di 70 immagini in bianco e nero, l’esposizione racconta l’universo creativo del grande fotografo francese Robert Doisneau (1912-1994). Il percorso espositivo si apre con l’autoritratto del 1949 e ripercorre i motivi più cari a Doisneau, conducendo il visitatore in una passeggiata nei giardini di Parigi, lungo la Senna, per le strade del centro e della periferia, nei bistrot e nelle gallerie d’arte della capitale francese. I soggetti preferiti delle sue fotografie sono, infatti, i parigini: le donne, gli uomini, i bambini, gli innamorati, gli animali e il loro modo di vivere in questa città senza tempo. Tra i capolavori più celebri …

“Robert Doisneau. Pescatore d’immagini” al Broletto di Pavia

Dal 14 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018, lo storico palazzo del XII secolo, posto nel cuore della città, ospita una mostra che celebra Robert Doisneau (Gentilly, 14 aprile 1912 – Montrouge, 1 aprile 1994), uno dei fotografi più importanti e celebrati dell’intero Novecento. La rassegna, dal titolo Pescatore d’immagini, curata dall’Atelier Robert Doisneau – Francine Deroudille ed Annette Doisneau – in collaborazione con il Professor Piero Pozzi, prodotta e realizzata da Di Chroma Photography e ViDi – Visit Different, in collaborazione con la Fondazione Teatro Fraschini e il Comune di Pavia – Settore Cultura presenta 70 immagini in bianco e …

Robert Doisneau. A l’imparfait de l’objectif

Il “fotografo di strada” che getta lo sguardo sulle periferie parigine, lontane dai lustrini, ma piene di grande umanità. È alla piccola gente, che vive un’esistenza normale o spesso ai margini, che Robert Doisneau rivolge la sua attenzione, ai bambini che giocano e alle coppie che si baciano incuranti dei passanti. È a questo “pescatore di immagini” quotidiane che il Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art dedica la mostra A l’imparfait de l’objectif, curata da Maurizio Vanni e organizzata in collaborazione con l’Atelier Robert Doisneau e MVIVA, con un percorso che si sviluppa attraverso 80 immagini in bianco e …

Robert Doisneau. Le merveilleux du quotidien

Robert Doisneau (1912-1994) acquista la sua prima macchina fotografica all’età di diciassette anni e inizia a guardare il mondo puntando il suo obbiettivo proprio “là dove non c’è niente da vedere”, iniziando così a raccontarci la sua Parigi fatta di attimi ordinari e gesti di vita semplice e autentica. Il percorso della mostra “Robert Doisneau. Le merveilleux du quotidien” si snoda tra una selezione di ottanta fotografie originali che ripercorrono i primi quarantaquattro anni di carriera del maestro francese, alla scoperta non solo dell’opera ma anche dell’uomo Robert Doisneau. Una vera e propria immersione nei luoghi della Ville Lumière tra le …