Soggetto nomade. Identità femminile attraverso gli scatti di cinque fotografe italiane al Pecci di Prato

Soggetto nomade raccoglie per la prima volta in un mostra gli scatti di cinque fotografe italiane realizzati tra la metà degli anni Sessanta e gli anni Ottanta, restituendo da angolazioni diverse il modo in cui la soggettività femminile è vissuta, rappresentata, interpretata in un periodo di grande cambiamento sociale per l’Italia.Anni di transizione dalla radicalità politica all’edonismo, anni di piombo ma anche anni di grande partecipazione e conquiste civili, dovute principalmente proprio alle donne, e alle battaglie femministe.Una riflessione sull’identità e sulla sua rappresentazione che prende le mosse dagli straordinari ritratti dei travestiti di Genova di Lisetta Carmi (Genova, 1924), …

Leonardo Pasquinelli. SOLIMAI a Palazzo Vecchio

Serena Becagli intervista Leonardo Pasquinelli in occasione delle mostra SOLIMAI, prorogata fino al 27 dicembre 2018, Cortile di Michelozzo, Palazzo Vecchio, Firenze. Leonardo torni a misurarti con il ritratto, parlando di un tema molto intenso dal titolo “Solimai”. Da quanto ci stai lavorando?  Il ritratto e il reportage sono sempre state le mie grandi passioni. È da un anno circa che ci sto lavorando, da quando ho accettato l’invito del mio amico Luigi Paccosi di documentare il progetto “Soli Mai: una rete contro la solitudine“, ideato e promosso dalla Fondazione Montedomini Onlus. “Soli Mai” quest’anno compie due anni di attività …

ROBERT CAPA – Retrospective – Monza

La mostra è dedicata alla figura di spicco del fotogiornalismo del XX secolo e presenta oltre 100 fotografie in bianco e nero, che il fotografo, fondatore di Magnum Photos nel 1947 insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert, ha scattato dal 1936 al 1954, anno della sua morte in Indocina, per una mina anti-uomo. Eliminando le barriere tra fotografo e soggetto, le sue opere raccontano la sofferenza, la miseria, il caos e la crudeltà della guerra. Gli scatti, divenuti iconici – basti pensare alle uniche fotografie (professionali) dello sbarco in Normandia delle truppe americane, il …

INVASION PRAGUE ’68. Koudelka a Palermo

Il 27 ottobre si è inaugurata al Centro internazionale di fotografia di Palermo, ai Cantieri alla Zisa, “Invasion Prague ’68”, mostra di Josef Koudelka. Gli scatti testimoniano quanto accadde il 21 agosto 1968, quando i carrarmati sovietici posero fine alla Primavera di Praga. Le foto riuscirono a varcare i confini del Paese e giunsero all’agenzia Magnum che le attribuì a “uno sconosciuto fotografo ceco”. Solo nel 1985 Koudelka poté attribuirsi la paternità di quegli scatti – che nel frattempo avevano vinto il Premio Robert Capa – senza correre rischi. La mostra palermitana rientra tra le iniziative di Palermo Capitale italiana …

HELMUT NEWTON – PRIVATE PROPERTY a New York

Negli spazi di 10 Corso Como a New York, la Fondazione Sozzani in collaborazione con la Fondazione Helmut Newton presenta la mostra “Helmut Newton, Private Property”, 45 stampe vintage originali di scatti eseguiti tra 1972 e il 1983 che Newton stesso scelse come serie nel 1984, ed è considerato come il lavoro più emblematico di quel momento. “Private Property” è divisa in tre parti, Suite I, II, II, come originariamente concepito da Newton, un mix di foto di moda e ritratti di personaggi famosi. È la prima volta che queste opere vengono esposte negli Stati Uniti e la prima mostra …

Il World Press Photo 2018 a Ferrara

La mostra del World Press Photo 2018 si tiene per il terzo anno consecutivo a Ferrara, presso il PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, è ideata da World Press Photo Foundation di Amsterdam e organizzata da 10b Photography. La foto dell’anno, scelta nella categoria Spot News, è di Ronaldo Schemidt (Caracas, 1971), fotografo venezuelano dell’Agence France Presse. Ad essere premiato, uno scatto che ritrae un ragazzo in fuga, avvolto dalle fiamme, durante una manifestazione nel maggio del 2017, contro il presidente Nicolás Maduro, a Caracas. Magdalena Herrera, presidente della giuria e photo editor di Geo France, ha così commentato la fotografia vincitrice: …

Ferdinando Scianna, il viaggio, il racconto, la memoria

Negli spazi espositivi del Complesso di San Domenico a Forlì si è aperta al pubblico la mostra retrospettiva dedicata a Ferdinando Scianna, curata da Denis Curti, Paola Bergna e Alberto Bianda, art director della mostra e organizzata da Civita Mostre. La rassegna raccoglie circa 200 fotografie in bianco e nero stampate in diversi formati e attraversa l’intera carriera del fotografo siciliano. Scianna è uno tra i più grandi maestri della fotografia internazionale, che dagli anni Sessanta ha raccontato per immagini la cultura e le tradizioni della sua regione d’origine, la Sicilia. Da Bagheria alle Ande boliviane, dalle feste religiose, all’esperienza …

Francesca Woodman: Italian Works

La mostra Francesca Woodman: Italian Works inaugurata negli spazi  della Galleria Victoria Miro di Venezia (visibile fino al 15 dicembre) è dedicata agli anni intensi della produzione artistica della fotografa americana precocemente scomparsa. A essere esposti sono infatti alcuni dei lavori più significativi realizzati in Italia: dagli autoritratti Self-deceit, che fondono riferimenti alla scultura classica e surrealista, fino alle serie Angel series e la Eel Series, quest’ultima realizzata durante le frequenti visite a Venezia. Nonostante la sua breve vita, Francesca Woodman (Denver, 3 aprile 1958 – New York, 19 gennaio 1981) rimane una delle fotografe più influenti del XX secolo. …

W. Eugene Smith: Pittsburgh, ritratto di una città industriale

La Fondazione MAST presenta per la prima volta in Italia una mostra interamente dedicata al fotografo americano W. Eugene Smith (1918-1978) e alla monumentale opera realizzata a partire dal 1955 a Pittsburgh, all’epoca la principale città industriale del mondo. Il progetto, considerato da Smith l’impresa più ambiziosa della propria carriera, segnò un momento di svolta nella sua vita professionale e personale. A trentasei anni, dopo la fama e il successo ottenuti come fotoreporter inviato di “Life” sui luoghi dei principali avvenimenti della seconda guerra mondiale, decise di chiudere con i mal tollerati vincoli imposti dai media, per dedicarsi alla fotografia …

Paesaggio. Antiche Memorie e Sguardi Contemporanei

Fino a novembre 2018 il Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra (Venezia) ospita la mostra Paesaggio. Antiche Memorie e Sguardi Contemporanei. In mostra oltre cento opere tra fotografie e dipinti articolati in quattro diverse sezioni – una collettiva di alcuni tra i più riconosciuti fotografi contemporanei, una sezione dedicata al paesaggio della Riviera del Brenta nel secolo scorso, gli affreschi settecenteschi della Villa e un’installazione “immersiva” e multisensoriale – che offrono al pubblico un ripensamento del rapporto uomo-mondo, attraverso la sua declinazione paesaggistica Il paesaggio è definito come «quella parte di territorio che si abbraccia con lo sguardo da …