I 70 anni della Magnum Photos al Museo dell’Ara Pacis

In mostra al Museo dell’Ara Pacis i 70 anni della Magnum Photos. La mostra raccoglie parte del lavoro realizzato in tutti questi anni e getta uno sguardo nuovo e approfondito sulla storia e sull’archivio dell’Agenzia. Le immagini celebri e i grandi reportage dei suoi autori permettono di comprendere in che modo e per quale motivo Magnum sia diventata diversa, unica e leggendaria. Dal reportage sui lavoratori immigrati negli USA, realizzato da Eve Arnold negli anni Cinquanta, ai ritratti di “famiglia”, teneri e intimi, di Elliott Erwitt; dalle celebri immagini degli zingari di Josef Koudelka, fino alla toccante serie realizzata nel 1968 …

Franco Vaccari, Lascia su queste pareti una traccia fotografica del tuo passaggio

In un remake del Padiglione Italia della Biennale di Venezia del 1972, che tanto fece discutere la stampa e l’opinione pubblica per la presenza di un ragazzo affetto da sindrome di Down nell’opera di Gino De Dominicis, in corso al Centro Pecci di Prato fino a settembre, tanti spunti e riflessioni interessanti anche per gli appassionati di fotografia. La mostra Comportamento, Biennale 1972, Padiglione Italia, a cura oggi come allora di Renato Barilli, ricostruisce attraverso opere, documenti e fotografie, il clima e il Padiglione di quella edizione con opere di Gino De Dominicis, Luciano Fabro, Mario Merz, Germano Olivotto e …

Gli scatti italiani di Robert Capa in mostra a Parma

È in corso a Parma una mostra dedicata al grande fotoreporter di guerra Robert Capa e ai suoi scatti fatti in Italia durante la seconda guerra mondiale. Dedichiamo a lui le “pillole” di oggi perché avrebbe compiuto ieri gli anni, essendo nato a Budapest il 22 ottobre 1913 come Endre Ernő Friedmann. Prende lo pseudonimo Robert Capa in Spagna dove arriva dopo essere andato via dall’Ungheria capeggiata da un governo di estrema destra, e poi dalla Germania dove aveva iniziato a lavorare in uno studio fotografico di Berlino, e si era avvicinato al mondo della fotografia collaborando anche con l’agenzia …

Le opere di Ai Weiwei a Firenze

Se non siete ancora andati a visitare la mostra di Ai Weiwei a Palazzo Strozzi vi diamo qualche anticipazione con questi scatti fatti dalla nostra Alessandra Cinquemani. Se invece ci siete già stati godetevi il punto di vista di Alessandra; da quello che ha fotografato sembra che si sia divertita. A Firenze qualsiasi cosa che ha a che fare con il contemporaneo porta spesso con sé qualche polemica, ma non è vero nella capitale del Rinascimento l’arte contemporanea non può trovare spazio. Anche la scorsa domenica erano in molti in coda per entrare a vedere le opere di Ai Weiwei …

Josef Koudelka – Shooting Holy Land

Prague Photographer Questo era il nomignolo con cui veniva chiamato un ignaro Josef Koudelka all’inizio della sua carriera, fotografo di Praga. Durante la primavera di Praga del 1968 quando i soldati russi invasero la città cecoslovacca un giovane Koudelka consegnava i rullini che testimoniavano i fatti accaduti ad uno sconosciuto. Grazie a vari passamani questi rullini finiscono sulla scrivania di Elliot Erwitt, allora a capo della agenzia Magnum che ne cura gli sviluppi, le stampe e la pubblicazione sul The Sunday Times in maniera anonima, contrassegnate solo dalle iniziali P.P. (Prague Photographer) per timori di rappresaglie contro di lui e la famiglia. Nel …

Pop Palestine

Questo libro è talmente immerso tra le storie che le ricette sono un momento di tregua, di pace prima della tempesta, dolce, malinconica, poetica tempesta, che questi avventurosi compagni di viaggio ci hanno regalato. Perché parlar di Palestina è un non senso, non ne parla nessuno in questi termini, a pochi viene in mente di considerarla meta turistica, nessuno immagina che ci sia una vita oltre la guerra, che esista una cucina che non sia da campo. Dalla prefazione di Daniele de Michele, Don pasta Il viaggio Un viaggio tra strade, pentole e fornelli, dal sud al nord della Palestina, …

Helmut Newton. Fotografie

Da sempre il nudo è stato uno degli aspetti più fotografati, in cui tutti i grandi fotografi si sono cimentati. Uno dei maggiori esponenti di questo particolare ambito è stato il fotografo tedesco Helmut Newton (1920-2004), che si distinse per l’approccio rivoluzionario alla fotografia di moda. Negli anni ’60 collaborò a Parigi con le più importanti riviste del settore, tra cui Vogue, Elle, GQ, Vanity Fair, Marie Claire e Playboy dove realizzò scatti che furono esposti in tutto il mondo. Dal 7 Aprile al 7 Agosto si terrà un esposizione dal titolo Hemult Newton. Fotografie presso la Casa dei Tre Oci a Venezia. La …